Mercoledì, 19 settembre 2018 - ore 10.34

Il Tabellino CREMONESE-UDINESE 2-2 Il 4 febbraio del 1996 di Giorgio Barbieri

Il 4 febbraio del 1996 la Cremonese gioca ancora bene ma rischia di perdere allo Zini contro l'Udinese. Proprio al 90' è Florjancic a regalare il 2-2 ai grigiorossi. Bianconeri in vantaggio con Poggi, pareggio di Tentoni, a due minuti dalla fine rigore per l'Udinese e gol di Bia.

| Scritto da Redazione
Il Tabellino  CREMONESE-UDINESE 2-2  Il 4 febbraio del 1996 di Giorgio Barbieri

Il Tabellino  CREMONESE-UDINESE 2-2  Il 4 febbraio del 1996 di Giorgio Barbieri

Il 4 febbraio del 1996 la Cremonese gioca ancora bene ma rischia di perdere allo Zini contro l'Udinese. Proprio al 90' è Florjancic a regalare il 2-2 ai grigiorossi. Bianconeri in vantaggio con Poggi, pareggio di Tentoni, a due minuti dalla fine rigore per l'Udinese e gol di Bia.

 Tocca a Flore portare un punticino alla deficitaria classifica della squadra, sempre penultima e destinata alla retrocessione. Espulso per proteste al 90' Zaccheroni, allenatore dell'Udinese, per il gol del 2-2 ritenuto irregolare. Ecco il tabellino di quella partita.

CREMONESE-UDINESE 2-2

MARCATORI Poggi al'11', Tentoni al 45', Bia su rigore all'88', Florjancic al 90'.

CREMONESE: Turci, Orlando, Garzya, Verdelli, Gualco, Giandebiaggi, Perovic (dal 77' Cristiani), Maspero, petrachi, Tentoni (dall'82' Aloisi), , Florjancic. In panchina Razzetti, Dall'Igna, Ferraroni. ALLENATORE Gigi Simoni.

UDINESE: Battistini, Helveg, Calori, Bia, Pekkegrini (dal 55' Bertotto), Ametrano, Rossitto, Shalimov, Stroppa (dall'86' Matrecano), Poggi (dal 93' Marino), Bierhoff. In panchina Gregori, Mauro. ALLENATORE Alberto Zaccheroni.

ARBITRO Cinciripini di Ascoli Piceno, assistenti Salvato e Ciambotti, quarto uomo Costamagna.

NOTE Espulso al 90' per proteste Zaccheroni, allenatore dell'Udinese. Ammoniti Garzya, Orlando; Battistini, Poggi, Pellegrini, Shalimov. Calci d'angolo 12-5 a favore della Cremonese.

In quella Udinese il centrocampista Fabio Rossitto, diventato allenatore della Cremonese nel gennaio 2016 in sostituzione di Pea. Porta la squadra grigiorossa vicina ai playoff ma a maggio non viene riconfermato. Grande feeling comunque fra Rossitto e la tifoseria grigiorossa, che ancora oggi lo ricorda con affetto.

Fabio Rossitto, nato ad Aviano in provincia di Pordenone il 21 settembre 1971, è cresciuto nelle giovanili dell'Udinese, squadra nella quale ha giocato otto anni dal 1989 al 1997 e poi altri due dal 2002 al 2004. Ha chiuso la carriera nel 207 nella Sacilese.

In carriera ha giocato nella nazionale Under 21 nel 1994 (9 presenze e zero gol) e nella squadra maggiore nel 2006 (1 presenza). Con l'Under 21 ha vinto un campionato europeo nel 1994 in Francia. Da giocatore di club una Coppa Italia con la Fiorentina nel 2000-01 e ha vinto il premio Fair Play del Coni nel 2005. L'anno scorso ha allenato il Pordenone portandolo ai playoff ma non è stato riconfermato.

242 visite

Articoli correlati