Lunedì, 13 luglio 2020 - ore 10.40

La Cina pronta a produrre batterie per auto elettriche che durano 2 milioni di km e 16 anni

La vendita di auto elettriche tiene e nel 2021 è previsto un boom

| Scritto da Redazione
La Cina pronta a produrre batterie per auto elettriche che durano 2 milioni di km e 16 anni

Il gigante cinese delle batterie, Contemporary Amperex Technology (CATL), che produce anche per le auto elettriche Tesla e Volkswagen, ha annunciato di aver sviluppato una batteria con una durata di vita utile di 16 anni e 2 milioni di chilometri.

Il presidente di CATL, Zeng Yuqun, ha detto in un’intervista a BloombergNEF che la sua compagnia è pronta a vendere questo nuovo power pack a qualsiasi casa automobilistica: «Se qualcuno fa una richiesta, siamo pronti a produrre».

Il costo stimato della nuova super-batteria made in China è del 10% più alto di quello che si paga attualmente per le batterie per le auto elettriche e che durano circa 241.400 km e hanno una vita utile di circa 8 anni.

Secondo BloombergNEF l’estensione della durata di vita e di chilometraggio delle batterie  «E’ un progresso chiave perché il power pack potrebbe essere riutilizzato in un secondo veicolo. Ciò ridurrebbe le spese di proprietà di un veicolo elettrico, un fattore positivo per un settore che sta cercando di recuperare lo slancio delle vendite perso a causa dell’epidemia di coronavirus e dei crolli dei prezzi del petrolio che hanno reso i concorrenti a gas più competitivi».

Uno dei fattori che impedisce l’adozione di massa di veicoli elettrici è proprio la preoccupazione che le batterie perdano forza e debbano essere sostituite dopo alcuni anni. Nel 2019 Tesla ha annunciato che avrebbe messo in produzione una batteria in grado di funzionare per un milione di miglia  – 50 volte la circonferenza del nostro pianeta – e a maggio di quest’anno General Motors ha detto che era già vicina a centrare questo obiettivo.

Prevedendo un rapido ritorno alla crescita dell’industria dei veicoli elettrici, CATL sta investendo molto in ricerca e sviluppo per far progredire la tecnologia delle batterie. Zeng, che ha fondato la CATL 10 anni fa ha sottolineato che «Mentre l’epidemia di coronavirus farà calare le vendite nel corso di quest’anno, la domanda di veicoli elettrici crescerà all’inizio del 2021. Gli acquirenti di auto che si stanno trattenendo durante la pandemia stanno creando una domanda repressa che si scatenerà a partire dal prossimo anno, guidata dai modelli premium».

In molti pensano che i veicoli elettrici sono destinati a resistere meglio alla crisi causata dal boom dei veicoli a gas.  Nel 2021 in Cina le auto elettrica aumenteranno fino a raggiungere l’8,1% di tutte le vendite – il che rappresenta la quota maggiore delle vendite globali di veicoli elettrici – e il 5% in Europa.

Intanto, CATL sta costruendo una fabbrica in Germania che è destinata a produrre oltre il 70% delle batterie richieste dalla BMW, ma Zeng lavora anche con Audi Volkswagen e collabora con Porsche e non ha escluso la costruzione di una fabbrica negli Stati Uniti.

Zeng è convinto che «La pandemia potrebbe avere un effetto duraturo per tutto il 2020, ma non sarà un fattore importante per il prossimo anno. Abbiamo una grande fiducia nel lungo periodo». E’ anche convinto che «Il “trigger point” per le auto elettriche si verificherà una volta che supereranno i veicoli a benzina intorno al 2030-2035», una previsione più ottimistica di quella dei ricercatori di BloombergBNEF, che pensano che la svolta avverrà qualche anno dopo.

319 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria