Lunedì, 13 luglio 2020 - ore 08.57

Oms: 3 giorni senza sintomi e i positivi possono uscire di casa

Oms: 3 giorni senza sintomi e i positivi possono uscire di casa

| Scritto da Redazione
Oms: 3 giorni senza sintomi e i positivi possono uscire di casa

L’Organizzazione Mondiale della Sanità cambia le linee guida per i positivi al coronavirus. Al di là della gravità dell’infezione, un contagiato che per tre giorni non presenta sintomi, può abbandonare l’autoisolamento senza dover risultare negativo a due tamponi consecutivi. Gli asintomatici, secondo l’Oms, devono stare in isolamento per 10 giorni, mentre chi è sintomatico deve rimanere in casa per 10 giorni a cui si devono aggiungere tre giorni senza sintomi. Si tratta di linee guida che stanno facendo molto discutere, poiché durante la pandemia molti contagiati sono rimasti tali per oltre due mesi. Le misure del lockdown, alla luce di queste nuove disposizioni, sono state eccessive?

Secondo l’Oms, in sostanza, la quarantena dipende dalla durata dai sintomi. Un positivo che ha sintomi per due settimane, ad esempio, resterà in isolamento per questo periodo più tre giorni senza sintomi, poi potrà circolare liberamente tra le altre persone. "I criteri aggiornati riflettono i recenti risultati secondo cui i pazienti i cui sintomi si sono risolti possono ancora risultare positivi per il virus SarsCoV2 mediante tampone RT-PCR per molte settimane. Nonostante questo risultato positivo del test - sottolinea l’Oms - è improbabile che siano infettivi e pertanto che siano in grado di trasmettere il virus a un’altra persona".

Predica prudenza il ministro della Salute, Roberto Speranza, che in una lettera al Comitato Tecnico Scientifico chiede di approfondire le nuove linee guida dell’Oms poiché potrebbero cozzare con le disposizioni attualmente vigenti in Italia.

218 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria