Venerdì, 30 ottobre 2020 - ore 13.53

'Volta Pagina Festival': la presentazione degli eventi di domenica 20 settembre 2020

Sarà una domenica a tinte di giallo quella che sarà ospitata a Villa Medici Del Vascello a San Giovanni in Croce -CR-

| Scritto da Redazione
'Volta Pagina Festival': la presentazione degli eventi di domenica 20 settembre 2020

Siamo al penultimo appuntamento della manifestazione letteraria 'Volta Pagina Festival' che si svolge a Villa Medici del Vascello di San Giovanni in Croce a Cremona. Complice una location di una bellezza ed un fascino unico nel suo genere e daqllo spessore degli autori e deelle loro opere attraverso le quali dialogano con il pubblico presente, il successo di questa kermesse cresce di domenica in domenica.

Un pomeriggio per gli amanti del genere giallo/noir come già anticipato, autori e romanzi che attireranno sicuramente, sempre in modo ordinato e distanziato, molti lettori nel cortile della splendida tenuta.

Ore 15:00

MARCO GHIZZONI presenta il suo libro 'GLI ACCORDI DI STRADIVARI' (TEA)

Marco Ghizzoni è nato a Cremona nel 1983, dove tutt'ora vive,  è cresciuto in un piccolo paese della provincia cremonese dove sua madre ha gestito un bar per quasi vent’anni, crocevia di storie e personaggi da cui ha preso spunto la serie di Boscobasso, cominciata con 'Il cappello del maresciallo' (Guanda, 2014), e proseguita con 'I peccati della bocciofila' (Guanda, 2015),  'L'eredità del Fantini' (Guanda, 2016) e 'Gli accordi di Stradivari' (TEA, 2020).

"Colpevoli tutti e due. Eccome se lo erano. L’ispettore Tranquillo, obbligato a prendersi qualche ora di ferie dal commissario in persona, non aveva nessuna intenzione di tornarsene a casa, così come non aveva alcun dubbio sui due sospettati che avevano portato in Questura inutilmente. E c’era un’altra cosa di cui, a quel punto, era certo al cento per cento: lui, di donne, non ci capiva proprio niente."



 



Ore 16:30

SARAH SAVIOLI presenta il suo libro 'GLI INSOSPETTABILI' (Feltrinelli)

Nata in Sardegna, ha alle sue spalle una laurea a Parma in Scienze naturali, un Master in Scienze forensi e uno in Chimica analitica. Ha svolto per più di dieci anni l'attività di perito tecnico-scientifico forense, prima in collaborazione con il dipartimento di Fisica dell'Università di Parma e con il Ris dei Carabinieri, poi come libero professionista. Di recente ha riscoperto il suo grande amore per scrittura, firmando nel 2020 il giallo Gli insospettabili e dando origine al primo caso di Anna Melisari, un'investigatrice in grado di parlare con gli animali e le piante e di animare pagine piene di spassi e rompicapi.

“La vita di Anna, quarant’anni, moglie, madre di Luca, proprietaria di un ficus e amica di un gatto, scorre serena, fino a quando un problema di salute cambia ogni prospettiva. Nella testa di Anna si forma un piccolo ematoma cerebrale e da quel momento lei scopre che, improvvisamente, può dialogare con piante e animali. Questo suo nuovo talento le regala uno stimolante impiego: diventa collaboratrice dello spinoso investigatore privato Cantoni e del mastodontico Tonino, oltre che di un alano vorace di pasticcini. Proprio sul luogo di un delitto, scoprirà che, grazie ai suoi complici amici, cani, gatti e piante dei giardini, riuscirà a trovare possibili risposte risolutive per un caso complicato."



Ore 18:00

VALERIO VARESI presenta il suo libro 'GLI INVISIBILI' (Mondadori)

Valerio Varesi, nato a Torino nel 1959, vive a Parma e lavora nella redazione de la Repubblica di Bologna. Romanziere eclettico, è il crea- tore del commissario Soneri, protagonista dei polizieschi che hanno ispirato le tre serie televisive Nebbie e delitti con Luca Barbareschi. I romanzi con Soneri sono stati tradotti in tutto il mondo e nel 2011 l'autore è stato finalista al CWA International Dagger, il prestigioso premio per la narrativa gialla. Nel 2017 ha vinto il premio Violeta Negra per il miglior romanzo noir.www.valeriovaresi.net



"Soneri ascoltava quella conversazione nella luce grigia del circolo. Alla nebbia di fuori si assommava il fumo dentro. Quel posto gli piaceva anche per la ruvida anarchia di pensiero che vi regnava, compresa la libertà di fumare infischiandosene dei divieti. Del resto, il Po era una zona franca, un angolo di mondo con una legislazione esclusiva senza commi e paragrafi. Era il fiume a scriverla ogni volta, con le sue bizze e le sue lunatiche invasioni o ritirate."

 

L'evento è organizzato nell'ambito del VOLTA PAGINA FESTIVAL.I posti sono limitati. E' possibile riservarli via WhatsApp inviando un messaggio al 370 3379804 specificando la presentazione a cui si vuole partecipare, il proprio nome ed il numero di posti che si intende prenotare.

-Gazzaniga Daniele-

338 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria