Giovedì, 20 giugno 2019 - ore 00.11

Domenica 2 settembre: Caccia al tesoro al Lucone di Polpenazze del Garda

Domenica 2 settembre alle ore 10:00 si terrà una divertente caccia al tesoro per grandi e piccini nel Parco Archeologico del Lago Lucone a Polpenazze del Garda.

| Scritto da Redazione
Domenica 2 settembre: Caccia al tesoro al Lucone di Polpenazze del Garda

Polpenazze del Garda, 23 agosto 2018 - Domenica 2 settembre torna la Caccia al tesoro al Lucone, nel comune di Polpenazze del Garda, dove grandi e piccini andranno alla scoperta di reperti archeologici e dei segreti che circondano la zona nel Parco Archeologico del Lago Lucone.

Questa caccia al tesoro è un'attività totalmente gratuita, ma è necessaria la prenotazione entro giovedì 30 agosto allo 0365.371474 o al 338.9336451. Il ritrovo sarà alle ore 10:00 e per due ore i piccoli, accompagnati dai propri genitori, potranno partecipare a questa divertente attività di scoperta di una delle zone più misteriose delle colline moreniche del Benaco.

L'attività è curata dal MAVS, il Museo Archeologico di Gavardo, dove si conservano i reperti archeologici ritrovati nell’insediamento palafitticolo fra cui l’antichissima piroga monossile. Il Lucone era infatti un'ampia conca, ora in gran parte bonificata, un tempo occupata da un piccolo lago su cui insisteva un insediamento palafitticolo.

Le caratteristiche ambientali indicano l'area come una preziosa oasi ecologica, mentre la grande abbondanza e l’importanza dei ritrovamenti archeologici fanno di questa località un sito di fondamentale importanza per lo studio della preistoria nell'Italia settentrionale. Proprio per questo, nel giugno 2011 il Lucone è stato inserito nella lista del Patrimonio dell'umanità dell'Unesco nell'ambito del sito seriale transnazionale “Siti palafitticoli preistorici dell'arco alpino".

611 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Estate Musicale del Garda 2019  da 06/07/2019 a 02/08/2019

Estate Musicale del Garda 2019 da 06/07/2019 a 02/08/2019

Come avviene da qualche anno a questa parte, sotto il cappello di Estate Musicale si sviluppa un “doppio binario” che da una parte vede il Festival Violinistico Internazionale “Gasparo da Salò”, manifestazione intitolata al sommo liutaio che è stato tra gli inventori del violino e la cui arte è un vanto della cittadina gardesana nel mondo, e dall’altra il Festival AcqueDotte, aperto a diversi linguaggi espressivi e condiviso con il Comune di Cremona.