Domenica, 16 dicembre 2018 - ore 20.26

National Climatic Data Center americano Gas serra nel mondo mai stato così alto

Secondo il National Climatic Data Center americano, il più grande archivio mondiale di statistiche riguardanti l’atmosfera, i primi sei mesi del 2018 sono stati per il nostro pianeta il quarto anno più caldo di sempre dal 1880 e la temperatura media è aumentata di 1,06 gradi centigradi rispetto alla media di un secolo fa.

| Scritto da Redazione
National Climatic Data Center americano  Gas serra nel mondo mai stato così alto

National Climatic Data Center americano  Gas serra nel mondo mai stato così alto

Secondo il National Climatic Data Center americano, il più grande archivio mondiale di statistiche riguardanti l’atmosfera, i primi sei mesi del 2018 sono stati per il nostro pianeta il quarto anno più caldo di sempre dal 1880 e la temperatura media è aumentata di 1,06 gradi centigradi rispetto alla media di un secolo fa.

La concentrazione di gas serra nell’atmosfera ha raggiunto nel 2017 un nuovo, allarmante, picco e non sembra che questo trend possa invertirsi nel prossimo futuro. Il rapporto arriva dalla World Metereological Organization, l’agenzia dell’Onu che si occupa di studi metereologici, e sottolinea come i valori di metano, protossido di azoto e anidride carbonica siano molto al di sopra dei livelli preindustriali, con quest’ultima arrivata a toccare le 405,5 parti per milione, una concentrazione che secondo gli esperti si sarebbe potuta registrare soltanto tra i 3 e i 5 milioni di anni fa, quando le temperature erano in media di 2-3 gradi più elevate rispetto a quelle odierne.

I livelli di anidride carbonica superano oggi del 46% quelli presenti nell’atmosfera prima della rivoluzione industriale e nonostante l’aumento sia stato nel 2017 meno significativo rispetto a quello registrato nell’anno precedente – l’anno in cui il mondo conobbe El Niño, il fenomeno meteorologico che provocò una siccità tale da ridurre la capacità delle foreste di assorbire Co2, che dunque rimase nell’atmosfera in quantità massicce – il trend prosegue senza particolari flessioni, come da ormai dieci anni a questa parte.

È utile fare un distinguo: i livelli di concentrazione differiscono dalla quantità di emissioni, perché il primo dato si riferisce a ciò che delle emissioni resta nell’atmosfera e che dunque non può essere assorbito dalla Terra attraverso alberi, mari e terreni. Questo genere di dati è rilevante perché i gas in questione hanno un impatto diretto sul nostro clima: i trend che descrivono ci aiutano a capire se gli sforzi attuati per tagliare le emissioni di gas serra stiano funzionando o meno. La cattiva notizia è che al momento la risposta è del tutto negativa.

 (Simone Fontana, Wired cc by nc nd)

Fonte: https://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/87610

 

268 visite

Articoli correlati