Sabato, 16 gennaio 2021 - ore 11.56

PUNTO CREMONESE: Con la Reggiana un pareggio in extremis che sa' più di sconfitta

Strizzolo al 90' segna il gol del pareggio, ma la Cremonese resta una squadra senza carattere e senza determinazione.

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: Con la Reggiana un pareggio in extremis che sa' più di sconfitta

9° GIORNATA CAMPIONATO DI SERIE B 



Domenica 29 novembre - Ore 15 - Reggio Emilia - Mapei Stadium



REGGIANA-CREMONESE 1-1  14’ Costa (R), 90’ Strizzolo (CR)



REGGIANA 3-4-1-2 Cerofolini; Espeche, Rozzio Costa; Zampano, Varone, Rossi, Kirwan; Radrezza; Mazzocchi, Zamparo

SOSTITUZIONI: 22’ st Cambiaghi per Radrezza 22’ st Muratore per Zamparo 33’ st Martinelli per Rossi 33’ st Kargbo per Mazzocchi 43’ st Ajeti per Varone

A DISPOSIZIONE: Venturi, Lunetta, Pezzella, Libutti, Mattia Marchi, Gatti, Voltan

ALLENATORE: Alvini

CREMONESE 3-5-2 Alfonso; Bianchetti, Terranova (c), Ravanelli; Zortea, Valzania, Castagnetti, Gaetano, Valeri; Celar, Ciofani

SOSTITUZIONI: 1’ st Gustafson per Castagnetti, 1’ st Strizzolo per Ciofani, 1’ st Buonaiuto per Gaetano, 26’ st Ceravolo per Zorte,a 33’ st Pinato per Valzania.

A DISPOSIZIONE: Volpe, Zaccagno, Fiordaliso, Fornasier, Nardi, Ghisolfi

ALLENATORE: Bisoli

ARBITRO:Meraviglia di Pistoia (assistenti di linea Longo di Paola e Ranghetti di Chiari, quarto uomo Massimi di Termoli)

NOTE:

Angoli: 3-4

Espulsioni: 75’ Costa (R) per doppia ammonizione

Ammoniti: 8’ Varone (R) per gioco falloso, 19’ Zortea (CR) per proteste, 22’ Costa (R) per gioco pericoloso , 36’ Bianchetti (CR) per gioco falloso, 45’ Castagnetti (CR) per gioco falloso, 51’ Rossi (R) per gioco falloso, 75’ Costa (R) per gioco falloso.

Recupero: pt 1’; st 3’



Bisoli conferma il 3-5-2 di Salerno salvo schierare Valeri al posto dell’infortunato Crescenzi ed Alfonso al posto di Volpe.

Nella Reggiana Zamparo a sorpresa prende il posto di Kargbo nell’undici titolare.

PRIMO TEMPO:

La gara inizia con la Reggiana che tiene banco con la sua fitta rete di passaggi dalla quale i grigiorossi cercano di districarsi, per arrivare dalle parti della porta avversaria.

Solo al 25’ la Cremonese fa il primo tiro in porta con Valeri senza impensierire Cerofolini.

Al 32’ Zortea ci prova dalla distanza con poca fortuna, la Cremonese è veramente poca cosa, manca la tranquillità e la determinazione per prendere in mano le redini della partita.

Paura non infondata visto che al 14’ la Regia và in gol: angolo dalla sinistra con Costa che di forza ha la meglio sulle 'torri di sale'  Terranova e Ravanelli e con una ‘capocciata’ batte Alfonso.

Da qui alla fine della prima parte di gara, qualche ammonizione e tanto nervosismo da parte degli uomini di Bisoli.

SECONDO TEMPO:

Al mister grigiorosso non resta che cominciare la girandola dei cambi sperando nella buona sorte, Gustafson per Castagnetti in ammonizione, Buonaiuto per un Gaetano lontano da quello che per poco abbiamo ammirato e dentro Strizzolo per un inconcludente Ciofani.

Al 18’ Bonaiuto ci prova su punizione che Cerofolini devia in angolo.

Al 20' Terranova di testa mette di poco a lato di poco un cross di Valeri.

Al 30’ l’espulsione di Costa per doppia ammonizione: fallo su Ceravolo e Meraviglia lo manda anzitempo negli spogliatoi.

La Reggiana ora si difende con una difesa a 5, cercando più che altro di tenere lontano i grigiorossi dall’area di rigore.

Ma al 42’ la Regia fallisce di poco il ‘coupe de theatre’ con Cambiaghi che dopo una galoppata sulla fascia crossa sul secondo palo per Kargbo che tutto solo manca la deviazione a rete.

Ed è qui che la legge del calcio si materializza del pareggio della Cremonese che al 45’ prima colpisce il palo con Pinato, ma sulla ribattuta è lesto Strizzolo a mettere in porta la palla del pareggio.

Scrivere della Cremonese è un pò come sparare sulla Croce Rossa e non è per niente divertente, è evidente che aldilà dell'aspetto tecnico, ci sia una carenza di carattere e determinazione dovuta a problemi oramai conclamati. Forse il più evidente, aldilà dell'attacco di cui oramai non c'è più niente da dire è che manca un leader in campo e fuori, o forse ci sarebbe, ma non sembra abbia la volontà di esserlo ne a parole ne con i fatti. Bisoli ha fatto carte false per riavere Gaetano a Cremona e consegnargli le chiavi della squadra, ma la risposta sul campo e fuori è sotto gli occhi di tutti. 

Sembra quasi impossibile da pensare, ma alla fine dei conti, dovremo fare affidamento sull'ultimo arrivato che neanche era stato preventivato: il nuovo Direttore generale Ariedo Braida, a cui spetterà l'incombenza di fare ordine non solo nella squadra, ma anche aldifuori, visto che in questi anni di serie cadetta i risultati sono andati sempre a meno.

Un'altra cosa che manca a questa squadra oltre all'incitamento dei tifosi sarebbero anche un po' di fischi e di cori per ricordare che la maglia che indossano va onorata ogni partita.

 

-Gazzaniga Daniele-

420 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria