Sabato, 16 gennaio 2021 - ore 12.22

PUNTO CREMONESE: oggi alle 14.00 allo Stadio Zini scenderanno in campo Cremonese e Virtus Entella

Al via il tour de forse che in 2 settimane vedrà i grigiorossi che deve in campo 4 volte allo Zini. A Bisoli ed ai suoi ragazzi il difficile compito di rimettersi in gioco.

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: oggi alle 14.00 allo  Stadio Zini scenderanno in campo Cremonese e Virtus Entella

Oggi alle ore 14.00 alle Stadio Zini di Cremona scenderanno in campo Cremonese e Virtus Entella per giocare la gara della 10a giornata di Campionato di serie B.

Bisoli si appresta ad affrontare una serie di 4 partite casalinghe (su 5 che verranno disputate nelle prossime 2 settimane delle 8 in programma a dicembre) che potrebbero valergli la conferma, ma anche la fine della sua avventura sulla panchina grigiorossa.

Vale la pen fare notare che 3 delle 4 squadre in fondo alla classifica, Ascoli, Pescara, Entella e Cremonese, hanno cambiato allenatore, l’unico che resiste è appunto Bisoli.

Nella consueta conferenza stampa si è sentito in dovere di ribadire un concetto già più volte è arrivato alle orecchie ai tifosi ma che di fatto non cambia lo stato delle cose e della classifica “A questo gruppo possiamo imputare di non aver ancora raggiunto i risultati che ci si aspettava, ma non l’attaccamento alla maglia e la voglia di uscire da questa situazione. Chi è sceso in campo ha sempre dato il massimo. La situazione di classifica non ci rende tranquilli, ma in questi 90′ non deve diventare un peso. I conti li faremo alla fine”.

La strenua difesa del gruppo anche per mezzo della sua interposizione non è una scelta criticabile, anche perchè il lato umano di Bisoli non è mai stato messo in discussione. Ma che conta alla fine sono i risultati, che ad ora dopo 8 partite sono piuttosto deludenti.

Non voglio passare per ruffiano, quando dico che vorrei regalare loro momenti di gioia come l’anno scorso lo penso per davvero. Dobbiamo contraccambiare il loro affetto. Oggi ho visto anche lo striscione fuori dal Centro Arvedi (“Non ci vedete ma ci siamo, dietro ad uno striscione per darvi una mano”), è un segno di vicinanza importante”.

Tra i convocati della gara di oggi mancheranno Crescenzi e Ravanelli (oltre ai soliti assenti Bernasconi, Girelli e Schirone); recuperato invece Deli, mentre tra i titolari sicuramente ci saranno delle novità, visto che il solo cambio del modulo non ha dato i risultati sperati, che potrebbero derivare dagli inserimenti dal 1’ minuto di Bonaiuto e Pinato.

Ecco l’elenco dei convocati per Cremonese-V. Entella:

Portieri: Volpe, Alfonso, Zaccagno

Difensori: Bia, Bianchetti, Fiordaliso, Fornasier, Terranova, Valeri, Zortea

Centrocampisti: Buonaiuto, Castagnetti, Deli, Gaetano, Ghisolfi, Gustafson, Nardi, Pinato, Valzania

Attaccanti: Celar, Ceravolo, Ciofani, Strizzolo

La squadra di Chiavari ci precede di un solo punto ed ha una partita in più, in compenso le due squadre hanno in comune il numero dei gol segnati, 5 sole reti, e la mancanza di vittorie dall’inizio campionato.

L’Entella viene dalla sconfitta casalinga con la Spal per 1-0 e mister Vivarini che guida la squadra da un paio di settimane, ha detto chiaramente nella conferenza stampa pre partita che la sua squadra scenderà in campo per i 3 punti.

Non è poi cosi strano che tutte le squadre arrivano allo Zini se la giochino per vincere. Cremona è diventata terra di conquista, la Cremonese neppure in casa riesce più a fare valere il suo gioco ne tantomeno il suo attacco visti i 0 gol all’attivo.

Il tecnico Vivarini sembra aver le idee chiare su come affrontare i grigiorossi: “Non ci sono partite in cui possiamo stare tranquillo, dobbiamo crescere come gruppo. Siamo sulla strada giusta, la squadra deve prendere sicurezza sul campo ma adesso urgono punti. Ogni partita sarà vitale, questa di più. La Cremonese è molto forte individualmente e ha giocatori che ho già allenato come Pinato, Buonaiuto e Ciofani. Sono fortissimi, ma se sono lì vuol dire che qualche problema ce l’hanno. Diciamo che in questo momento si parte alla pari e speriamo di andare in vantaggio".

I liguri per i grigiorossi sono sempre stati un avversario ostico, se è vero che la squadra biancoceleste fatica a racimolare punti, è altrettanto vero che Vivarini sta lavorando molto sul pressing e sulla velocità, caratteristiche indigeste ai ragazzi di Bisoli.

Ma chissà che non sia finalmente la volta buona.

 

-Gazzaniga Daniele-

423 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria