Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 14.43

Rottamazione delle caldaie a gasolio, il Comune apre il bando per i contributi ai cittadini

Bergamo

| Scritto da Redazione
Rottamazione delle caldaie a gasolio, il Comune apre il bando per i contributi ai cittadini

Una città libera dal gasolio come forma di riscaldamento domestico. È questo uno degli obiettivi dell’amministrazione comunale, che anche nel 2020/21 propone il bando per la conversione delle caldaie a gasolio nelle case dei bergamaschi.

Nei prossimi giorni sarà pubblicato sul sito del Comune di Bergamo il bando che permette di accedere a contributi per tutti coloro che decideranno di rottamare le caldaie a gasolio. Un provvedimento pensato, in prospettiva, per liberare la città dal gasolio e quindi di migliorare la qualità dell’aria. Attualmente, in città sono 142 – un dato in riduzione del 24% rispetto a due anni fa, grazie ai contributi da parte dell’Amministrazione  - gli impianti attivi e rappresentano lo 0,37% del totale, pari a 38 mila.

«La sostituzione della caldaia a gasolio, con sistema a metano o allacciamento al teleriscaldamento, – spiega Stefano Zenoni, Assessore all’Ambiente del Comune di Bergamo – può consentire una riduzione del 50% delle emissioni di Pm10, un tema fondamentale per la nostra città e che non va mai in quarantena». Per sostenere la rottamazione, Palazzo Frizzoni metterà in campo contributi per 140 mila euro.

Nel nuovo bando il Comune ha previsto una novità sostanziale, estendendo la possibilità di contributo anche agli impianti termici esistenti alimentati a gasolio aventi potenza termica inferiore ai 35 kW e superiore ai 5 kW: in questo l’Amministrazione è convinta di poter coinvolgere più soggetti rispetto agli anni precedenti, quando a beneficiare del contributo erano solamente le caldaie più grandi.

“Nell'anno dell'eco-bonus al 110% - continua Zenoni - per chi fa compiere il salto energetico di due classi al proprio edificio, questi contributi consentono anche a chi intende svolgere interventi specifici sulla sola caldaia di avere un supporto economico dalla Pubblica Amministrazione."

339 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria