Lunedì, 18 ottobre 2021 - ore 00.17

PUNTO CREMONESE: la Cremonese ‘saluta’ lo Zini con un 3-0 al Pescara, festa per i 200 gol di Ciofani.

Netta vittoria dei grigiorossi che però perdono ogni speranza di accesso ai play off, mentre per il Pescara è retrocessione in Lega Pro. Lunedì ultima partita della stagione contro la Spal di Rastelli.

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: la Cremonese ‘saluta’ lo Zini con un 3-0 al Pescara, festa per i 200 gol di Ciofani.

37a giornata serie B

 

Venerdì 7 maggio 2021, ore 14.00

Stadio Giovanni Zini, Cremona

 

 

CREMONESE-PESCARA 3-0 (1-0) 

RETI: 28′ Ciofani (Cre) su rig., 63′ Nardi (Cre), 71′ Valzania (Cre)

 

CREMONESE (4-2-3-1): Carnesecchi, Zortea, Bianchetti, Fiordaliso, Valeri, Castagnetti, Valzania (78′ Colombo), Baez (66′ Gustafson), Gaetano (66′ Deli), Buonaiuto (56′ Strizzolo), Ciofani (55′ Nardi).

Panchina: Volpe, Zaccagno, Fornasier, Ceravolo, Bartolomei, Terranova, Pinato.

Allenatore: F. Pecchia

 

PESCARA (4-3-3): Fiorillo, Guth, Scognamiglio, Volta (46′ Masciangelo), Nzita,  Busellato (78′ Riccardi), Omeonga, Machin, Vokic (64′ Ceter), Odgaard (78′ D’Aloia), Capone.

Panchina: Radaelli, Bellanova, Giannetti, Basit, Sorensen, Tabanelli, Longobardi, Chiarella.

Allenatore: G. Grassadonia

 

ARBITRO: Sig. Francesco Meraviglia della sezione di Pistoia Assistenti: Sig. Gamal Mokhtar di Lecco e il Sig. Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1.

Quarto uomo: Sig. Daniel Amabile di Vicenza.

AMMONITI: Baez, Valeri, Gustafson, Valzania (Cre); Omeonga, Busellato, Scognamiglio (Pes).

ESPULSI: 

ANGOLI: 8-4

RECUPERI: 1′ –/

 

PRIMO TEMPO: 

Il turnover di Pecchia si limita nel lasciare in panchina Terranova, Bartolomei e Strizzolo a favore di Fiordaliso, Castagnetti e Ciofani, i grigiorossi partono subito forte attraverso un possesso palla continuo e verticalizzazioni improvvise.

Sulle fasce la coppia Valeri-Bonaiuto a sinistra e Zortea-Baez a destra, te tengono sotto pressione gli umbri, mentre la coppia Castagnetti-Valzania detta il gioco a favore del raparto d’attacco Bonaiuto-Gaetano-Baez, che supportano l’unica punta, il capitano Daniel Ciofani.

Al 10’ Bonaiuto apre le danze con un tiro deviato in angolo, risponde per gli ospiti Guth con Carnesecchi che non si fa sorprendere.

Poi tocca in sequenza a Gaetano e Ciofani trovare lo specchio della porta ed impegnare Fiorillo, ma l’occasione più ghiotta se la fà sfuggire Valeri al 20’ che dopo una delle sua solite sgroppate sulla fascia, arrivato al limite dell’area piccola ospite a tu per tu con Fiorillo, invece di calciare cerca un assist inutile che viene intercettato in angolo.

Il tempo di qualche altra scaramuccia ed al 28’ arriva il vantaggio grigiorosso: azione insistente dei grigiorossi in area ospite, Bonaiuto tira ed a portiere battuto colpisce il palo, sul proseguio dell’azione lo stesso attaccante grigiorosso recupera la palla ma viene atterrato in area da Volta. Rigore trasformato con sicurezza da Ciofani che raggiunge quota 200 gol in carriera, festeggiati con tanto di maglietta celebrativa. CREMONESE - PESCARA 1-0

La Cremonese spinge alla ricerca del raddoppio, ma è il Pescara che va vicino al pareggio con Vokic, che si vede neutralizzare la palla del pareggioda una grande parata di Carnesecchi che la devia in angolo.

Fine primo tempo con i grigiorossi meritatamente in vantaggio, grazie ad un gol del capitano Ciofani.

 

SECONDO TEMPO:

Gli ospiti partono alla ricerca del pareggio, ed al 4’, complice anche una certa leggerezza di cui spesso soffrono i ragazzi di Pecchia al cambio di campo, ci vanno molto vicino con Omeonga, che raccoglie la palla respinta da Carnesecchi su tiro di Capone e la spedisce clamorosamente alta.

I grigiorossi non prendono atto dell’avvertimento ed è ancora Carnesecchi a togliere le castagne dal fuoco, con una gran parata su colpo di testa di Odgaard. 

All’11’ Pecchia richiama Bonaiuto e Ciofani ed inserisce Strizzolo e Nardi, per dare un pò più di freschezza alla fase offensiva dei grigiorossi.

Al 13’ ci vuole ancora un intervento strepitoso di Carnesecchi per negare il pareggio agli ospiti su colpo di testa di Odgaard deviato in angolo. Stavolta l’estremo difensore grigiorosso richiama senza mezzi termini i compagni a maggiore attenzione.

I grigiorossi, memori della partita casalinga contro la Reggina, alzano il baricentro ed al 18’ arrivano al raddoppio con Nardi che complice una precisa ‘spizzata’ di testa di Strizzolo su rilancio di Carnesecchi, entra in aream in dribbling fa fuori due avversari ed a tu per tu con Fiorillo lo spiazza cn un rasoterra a fil di palo. Grande felicità del ragazzo per il suo primo gol tra i professionisti. CREMONESE-PESCARA 2-0

Il caldo e la stanchezza delle partite ravvicinate comincia a farsi sentire ed al 21’ Pecchia inserisce Gustafson e Deli per Baez e Gaetano.

Al 26’ arriva il tris dei grigiorossi grazie a Valzania, che riceve un pallone filtrante e preciso da Nardi, lo addomestica e lascia partire un tiro preciso quanto velenoso che rimbalza a pochi passi da Fiorillo e si insacca nell’angolo alla sua destra. CREMONESE-PESCARA 3-0

Al 33’ entra in campo Colombo per Valzania, ancora pochi minuti per il giovane del vivaio rossonero, da qui alla fine restano da segnalare un pò di nervosismo da parte degli ospiti ed un tiro dalla lunga distanza di Castagnetti deviato in angolo.

Niente recupero in questo secondo tempo, così al triplice fischio, i grigiorossi festeggiano la vittoria e salutano la possibilità di accedere ai play off, mentre il Pescara torna in Lega pro dopo 11 stagioni.

Pecchia aveva chiesto una partita di spessore con annessa vittoria e cosi è stato, Ciofani ha festeggiato la sua 200ma rete in carriera, mentre il giovane Nardi la sua prima, chiude il tris la classica prodezza di Valzania, autore anche di una ottima prestazione.

Gran merito della vittoria va a Carnesecchi, che ha chiuso la porta agli avversari in almeno 3 occasioni, mentre i suoi compagni con la testa erano ancora negli spogliatoi,  parte questa pausa, tutti si meritano la sufficienza abbondate per aver interpretato a dovere la gara ed aver raggiunto il risultato prefisso. 

Ora testa a lunedì, quando bisognerà fare visita alla Spal dell’ex Rastelli, ancora in lotta per un posto nei play off, per i grigiorossi l’obbiettivo resterà la vittoria per chiudere in bellezza il campionato ed arrivare al record di 51 punti da quando è tornata in serie cadetta.

-Gazzaniga Daniele-



365 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria