Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 13.29

PUNTO CREMONESE: Mister Bisoli parla della trasferta di Pisa, del mercato e del Covid

Le riflessioni di Mister Bisoli prima della trasferta di domani a Pisa sul mercato in chiusura e sulle problematiche emerse in serie A dovute al Covid

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: Mister Bisoli parla della trasferta di Pisa, del mercato e del Covid

La vigilia della trasferta a Pisa è caratterizzata da nuove notizie sul fronte mercato che si concluderà ufficialmente lunedì 5 ottobre.

E’ stato acquistato a titolo definitivo dal Parma Michele Fornasier classe ’93, difensore centrale con esperienze nella Fiorentina, Manchester United, Sampdoria, Pescara, Venezia e Trapani. Presumibilmente l’ultima mossa in entrata, mentre in uscita è ufficiale la rescissione del contratto che  legava Antonio Piccolo alla Cremonese fino al 2021. Arrivato a Cremona nel 2017 nella Cremonese di Tesser ha raccolto 70 presenze e 15 reti. Per il giovane Cella esperienza in prestito al Gozzano il Lega Pro. 

Dalla conferenza stampa pre partita, si ha la conferma dallo stesso Bisoli, che il mercato in entrata è chiuso, resta in bilico la situazione di Montalto, mentre Ceravolo si riguadagna la fiducia del tecnico: ‘Il mercato è chiuso con Fornasier, il gruppo è spettacolare, a Pisa senza Gaetano, ma con un nuovo Ceravolo’.

‘Purtroppo saremo senza Gaetano, spiace moltissimo perché aveva fatto vedere grandi cose con l’Arezzo. Ha avuto un virus intestinale, così come Zaccagno. Terranova un po’ acciaccato, ma reduce da un grandissimo allenamento, mentre Ravanelli è al 100% a posto; a centrocampo siamo ancora un po’ indietro come condizione, ed è normale che sia così, però ho visto Deli in crescita mercoledì e per noi è importantissimo. Pinato comincia a carburare, le partite sono anche degli allenamenti e stiamo ottenendo indicazioni per il prosieguo della stagione’.

Il Mister è tornato anche sulla sconfitta di domenica scorsa:“Col Cittadella ci è mancata la spinta sulle fasce, non si può solo “ingombrare” gli spazi centrali. Fiordaliso per caratteristiche non è giocatore di spinta, Crescenzi sì ma è stato bloccato dal dirimpettaio. Domani ci comporteremo diversamente, rendendo il gioco più ampio e fluido. Attendiamo poi Zortea: è ancora alle prese con una distorsione alla caviglia, ne avrà per altri 20 giorni almeno'.

Parole di fiducia anche per il giovane Ghisolfi che mercoledì ha esordito in Coppa Italia contro l'Arezzo: ‘ Non c’è solo Buonaiuto, ma anche il giovane Ghisolfi. Sapete che non guardo l’età, mercoledì ha disputato una gara straordinaria, da veterano, e avete capito che non ho paura a metterlo titolare. È un patrimonio della Cremo, se tiene i piedi per terra può diventare davvero importante’.

Neanche il gol e la prestazione di mercoledì di Fabio Ceravolo non è passata inosservata al mister: ‘È completamente cambiato da prima, favorito dal passaggio al 4-3-1-2. Lo avete visto tutti mercoledì: ha combattuto su ogni pallone, abbiamo rivisto il giocatore delle passate esperienze e va recuperato. Tutti lo davano per partente, invece è stato rivalutato e domani giocherà. Lui e Gaetano erano penalizzati dal 4-3-3, ma in quel momento ritenevo fosse giusto giocare con quel sistema di gioco’.

Un pensiero anche al calciomercato che si sta concludendo dove si è cercato di ringiovanire la rosa inserendo giocatori con forti motivazioni: ‘ Ringrazio la dirigenza e il Cav. Arvedi per la squadra che mi è stata consegnata, Se date tempo a questi ragazzi, sono sicuro che staremo tranquilli. Voglio far passare questo messaggio: non cambierei la mia squadra con nessun’altra di questo campionato. Con Fornasier è chiuso il mercato, abbiamo 9-10 giocatori nuovi e vanno integrati nei meccanismi di squadra. Non nel gruppo, dove già si trovano benissimo. Abbiamo un gruppo spettacolare’.

Non è mancata una riflessione su quanto sta accadendo in serie Ariguardo ai numerosi casi di Codid 19: ’Se viviamo nel terrore, dobbiamo andare a fare un altro lavoro. Il problema Covid esiste e dobbiamo conviverci serenamente, sono convinto che se hai 13-14 giocatori che possono scendere in campo, la partita debba avere inizio. Negli altri campionati europei non si fanno così tanti problemi, mi pare. Il terrore non va né generato, né diffuso. Il periodo che abbiamo vissuto è stato veramente drammatico, con un sacco di criticità, ma è anche vero che ora dobbiamo impegnarci per dare gioie ai nostri tifosi che hanno sofferto.

Venendo alla trasferta in terra toscana sono 21 i convocati di Bisoli, restano ai box Zortea, Montalto, Gaetano e Zaccagno, questi ultimi 2 sono alle prese con un fastidioso virus intestinale.

PORTIERI: Alfonso , De Bono, Volpe.

DIFENSORI: Bianchetti, Crescenzi, Fiordaliso, Ravanelli, Terranova, Valeri.

CENTROCAMPISTI: Buonaiuto, Castagnetti, Deli, Ghisolfi. Gustafson, Nardi, Pinato, Valzania.

ATTACCANTI: Celar, Ceravolo, Ciofani, Strizzolo.

 -Gazzaniga Daniele-

307 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria