Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 14.27

PUNTO CREMONESE: La Cremonese 'pesca' l'asso, cala il poker e prenota il volo per Cagliari

Ampio turnover di Bisoli con tante note positive, ma deve entrare Gaetano per accendere la luce allo Zini.

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: La Cremonese 'pesca' l'asso, cala il poker e prenota il volo per Cagliari



CREMONESE-AREZZO 4-0 (PT 0-0)





CREMONESE (4-3-1-2): Volpe; Nardi (Crescenzi 73′), Bianchetti, Fiordaliso, Valeri, Ghisolfi, Castagnetti (Gustafson 45′), Deli (Pinato 64′); Buonaiuto (Strizzolo 57′); Celar (Gaetano 45′), Ceravolo.

A disp.: Alfonso, Zaccagno, Cella, Bia, Schirone, Bernasconi.

All.: P. Bisoli

AREZZO (3-4-1-2): Tarolli; Borghini, Baldan, Mosti; Luciani, Males, Foglia (Bortoletti 45′), Nader (Gilli 45′), Picchi ( Raja 73′), Sussi, Sane.

A disp.: Pissardo, Cutolo, Piu, Maggioni, Cipolletta, Belloni, Maestrelli, Sportelli, Zuppel.

All.: A. Potenza

RETI: 61′ Ceravolo; 81’ Fiordaliso; 91’, 92’Gaetano(C)

AMMONITI: Deli (C), Baldan (A), Nardi (C), Ceravolo (C), Cutolo (A) dalla panchina, Bianchetti (C), Raja (A) 

ANGOLI: 4-3

RECUPERO: 0′ (PT.); 3’ (ST.)

Così come domenica scorsa dopo la sconfitta, Mister Bisoli non aveva fatto drammi, così oggi dopo la netta vittoria contro l'Arezzo, soddisfatto della prestazione di chi è stato chiamato in causa, non ha voluto fare proclami, predicando la calma e pazienza.

"Vincere aiuta a vincere, oggi abbiamo creato tantissimo e rischiato niente. Sto cercando di inculcare alla squadra un calcio propositivo, ma ci vuole tempo: io sono esigente e a volte non capisco che i ragazzi non possono imparare tutto subito, ma ci sono le basi per fare qualcosa di importante. Soprattutto nel secondo tempo abbiamo aggredito invece di scappare indietro, e questo ha dato i suoi risultati. Se avessimo fatto così anche col Cittadella avremmo creato più occasioni". 

Come prevedibile per questo turno infrasettimanale di Coppa Italia, Bisoli ha schierato, mantenendo il 4-3-1-2, una formazione totalmente rivoluzionata, in difesa esordio sulla fascia del neo acquisto Nardi, dal lato opposto è stato schierato Valeri, mentre Fiordaliso ha fatto coppia centralmente con Bianchetti, a metà campo fiducia a Castagnetti a cui è stato affiancato il giovane Ghisolfi ed il rientrante Deli, coppia d'attacco Ceravolo, per l'occasione insignito con la fascia di capitano, e Celar.

L'inizio della gara vede gli ospiti più propositivi ed aggressivi, la Cremonese si affida al solito gioco di rimessa; bisogna aspettare il 24' per annotare il primo pericolo creato dai grigiorossi con Bonaiuto che spara alto una buona occasione, non va meglio a Celar che al 37' ha una ghiotta occasione che si vede ribattere da un difensore in angolo. Al 44' e' ancora Ceravolo, che imbeccato da Nardi, che sfiora il palo.

Il secondo tempo inizia con due cambi tra i grigiorossi, Gustafson rileva Castagnetti, mentre Gaetano subentra ad un deludente Celar, ed al 61' arriva il vantaggio della Cremonese con Ceravolo che su calcio d'angolo, di testa piazza una palombella velenosa sul palo opposto. 

La Cremonese prende coraggio ed è Pinato, che al 64' ha rilevato uno sfinito Deli, che innesta Ceravolo, a sua volta serve una palla invitante per Gaetano che svernicia il palo con un diagonale insidioso.

All'81' da un corner sulla sinistra battuto da Pinato, è Strizzolo in mischia di testa indirizza il pallone verso la porta che Fiordaliso tocca spiazzando il portiere per il 2-0.

Ai grigiorossi non resta che amministrare gli ultimi minuti di gara, ed è in pieno recupero che Gaetano da vita al suo show: al 91' su contropiede Strizzolo taglia il campo con un lancio rasoterra che arriva sui piedi di Gaetano, che non si fa pregare, si aggiusta la palla e la piazza con un rasoterra a fil di palo sulla destra del portiere ospite. Tocca poi a Valeri al 93', dopo una sgroppata sulla fascia sinistra, a servire con un cross Gaetano che al centro dell'area colpisce la palla di controbalzo per rimetterla esattamente da dove un paio di minuti prima era stata tolta. Doppietta per lo scugnizzo e 4-0 finale.

Sicuramente Gaetano con il suo ingresso ha cambiato le sorti della gara spostando il baricentro della squadra in avanti, portando alla squadra più convinzione e fiducia nei propri mezzi. Volpe non ha corso grandi pericoli, la difesa ha retto bene ed ha spinto con più efficacia sulle fasce di Valeri e Nardi ( a cui è subentrato Crescenzi), l'ingresso di Pinato e Gustafson hanno dato al centrocampo grigiorosso più spinta e supporto alle punte. Bene Ceravolo che ha segnato, ha dialogato ed aiutato la squadra a salire, una prestazione molto confortante, mentre Celar è andato al di sotto delle attese non riuscendo mai ad entrare nel vivo del gioco.

Gaetano da par suo, sta confermando l'ottimo momento, ed un trend di crescita continuo: se ben supportato dalla squadra può fare la differenza in qualsiasi momento; da segnalare il rientro in campo di Deli dopo un lungo stop, a cui servirà ancora tempo e pazienza per entrare in forma. Una menzione particolare al giovane Ghisolfi, prodotto del vivaio classe 2002, che Bisoli ha fatto giocare per tutta la gara, confermando quanto di buono si dice di lui.

Una prestazione della squadra mediamente sopra la sufficienza, pur considerando il tasso tecnico ed agonistico dell'avversario, un risultato che fa ben sperare per il futuro come sottolinea  Mister Bisoli nel dopogara:

 "La società mi ha fornito una rosa importante, che abbiamo voluto fortemente. Dateci un po’ di pazienza perché i ragazzi hanno bisogno di crescere, ma sono convinto che diventeremo scomodi per tutti. Stiamo cambiando mentalità: spiace aver toppato la prima gara per colpa mia, non ho saputo trasmettere il giusto input ai ragazzi. Fare risultato domenica mi permetterebbe, insieme alla sosta, di portare i giocatori in condizione. A novembre vedrete una Cremonese importante, una macchina infernale che gioca ad alta intensità".

 -Gazzaniga Daniele-

194 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria