Giovedì, 29 settembre 2022 - ore 19.15

PUTIN, NEANCHE DIO PUO’ PERDONARTI! NON E’ SOLO UNO SFOGO!

di Arnasldo De Porti

| Scritto da Redazione
PUTIN, NEANCHE DIO PUO’ PERDONARTI!  NON E’ SOLO UNO SFOGO!

Ci sarà anche una buona percentuale di propaganda in questo maledetto evento bellico in Ucraina, ma resta il fatto che un mostro, tanto per usare un eufemismo, l’ha voluto con fredda ed irresponsabile determinazione al punto da guadagnarsi sul campo il grado di : carnefice di civili e di militari.

E’ infatti inimmaginabile che un essere “umano”,  posto che si possa parlare, nella fattispecie, di genere umano, possa continuare a vivere anche un sol giorno della vita che gli resta senza avvertire un  rimorso che gli picchia,  secondo dopo secondo, a mo’ di martello pneumatico sulla coscienza, per cui spetterà al Padreterno fare una “revisione” anche alle  14 opere di misericordia spirituale e corporale, due delle quali insegnano di perdonare e di sopportare …  qui siamo al di fuori di ogni tollerabilità, tanto da rimettere sul tavolo anche quanto insegna appunto il Santo Vangelo.  Ed il Santo Padre, fra le righe dei suoi discorsi contro il conflitto in essere, sembra lasciar trasparire  spesso qualche perplessità anche sulle citate opere di misericordia, calpestate da un aggressore che merita, ancor prima della giustizia divina, anche quella di un Tribunale internazionale per i crimini di guerra.

Di certo, detto uomo è già interiormente ed esteriormente un carcerato  virtuale a vita,  realtà ormai nel pensiero collettivo di tutti i popoli liberi.

Ho sentito dire che circa l’80% dei russi stanno con l’aggressore, ma non ho sentito dire che, se questo 80 % non ci sta, va in galera o viene fatto fuori  (Alexei Navalny docet !!!).

 

265 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria