Mercoledì, 21 novembre 2018 - ore 02.26

Forza Nuova a Soresina: condanna degli atti fascisti di Emanuele Coti Zelati e Paolo Losco

Fanno di tutta l’erba un fascio: non riuscirebbero a comportarsi diversamente.

| Scritto da Redazione
Forza Nuova a Soresina: condanna degli atti fascisti  di Emanuele Coti Zelati e Paolo Losco

Forza Nuova a Soresina: condanna degli atti fascisti  di Emanuele Coti Zelati e Paolo Losco

Fanno di tutta l’erba un fascio: non riuscirebbero a comportarsi diversamente.

I fascisti di Forza Nuova espongono (illegalmente) striscioni a Soresina dimostrando (ancora una volta) di non aver capito nulla.

Siamo naturalmente vicini alla ragazza selvaggiamente picchiata dal padre ed allontana dalla famiglia di cui abbiamo letto in questi giorni: la violenza è sempre da condannare e i violenti da perseguire.

Crediamo che strumentalizzare un fatto familiare grave che certamente rimanda ad una situazione complessa e delicata che merita, innanzitutto, rispetto e discrezione sia un atto sciocco e indicativo dell’assoluta mancanza di argomenti che i soggetti di cui sopra sono evidentemente degni rappresentanti.

I fascisti di Forza Nuova dimenticano che il Cristo che loro stessi citano era un immigrato, figlio di profughi e ucciso per ordine degli stessi romani.

Dal 2014 ad oggi sono circa 180 le aggressioni perpetrate da componenti riconducibili a Forza Nuova, Casapound ed affini: è vero le diversità culturali tra i fascismi e la democrazia italiana sono abissali.

Forza Nuova, così preoccupata dei connazionali, dovrebbe avere la decenza di dire anche della violenza di genere portata avanti da italianissimi mariti e fidanzati, difendere le coppie gay (italianissime anche loro) aggredite quasi quotidianamente oppure esporsi contro le organizzazioni malavitose invece di correre, nella notte, ad appendere sciocchi striscioni.

Che piaccia o meno il mondo è meticcio, il progresso viene dalla mescolanza e dalla diversità non dalla ripetizione stantia di modelli sociali assurdi e anacronistici proposta da Forza Nuova e similari.

Ci auguriamo un rimpatrio di questi rigurgiti così clamorosamente bocciati dalla storia, in particolare da quella italiana.

E’ importante che tutte le componenti politiche, in primis quelle di governo, condannino esplicitamente azioni come quelle di questa notte a Soresina: chi tace è complice.

Dott. Emanuele Coti Zelati Capogruppo “La Sinistra” | Paolo Losco Coordinatore Liberi e Uguali Crema

285 visite

Articoli correlati