Lunedì, 08 marzo 2021 - ore 16.28

Anche quest’anno l’Half Marathon Cremona l, taglia il traguardo della solidarietà

Michel Solzi a nome degli organizzatori devolve un contributo solidale alla ‘Borsa di Sant’Omobono e rilancia la sfida della solidarietà ai runner cremonesi.

| Scritto da Redazione
Anche quest’anno l’Half Marathon Cremona l, taglia il traguardo della solidarietà



Sabato 19 dicembre, presso la sala consigliare del Comune di Cremona, Michel Solzi in rappresentanza del Cremona Runner associazione podistica che coordina l’organizzazione della Maratonina di Cremona, ha consegnato al Vescovo della diocesi di Cremona Napolioni un contributo solidale per la ‘Borsa di Sant’Omobono‘.

La “Borsa di sant’Omobono”, istituita dalla Diocesi di Cremona. è un fondo speciale attivato per offrire un aiuto concreto a coloro che non hanno alcuna forma di sostentamento oppure sono in gravi, anche se temporanee, difficoltà economiche.

La decisione di chiamarla “Borsa di sant’Omobono” è stata presa ispirandosi al Santo patrono della città e diocesi di Cremona, simbolo di generosità e di devozione verso i più deboli e bisognosi.

il fondo attinge anche dalle risorse della Caritas diocesana, dalla Caritas nazionale, dai Fondi CEI dell’8x1000 e ed anche dalle offerte deducibili, sia dei privati che delle aziende.

In rappresentanza dell’amministrazione cittadina, l’assessore allo sport Luca Zanacchi, ha portato suoi saluti del Sindaco che non ha potuto essere presente per un impegno improvviso. Ha voluto anche esprimere un pensiero che da sempre accomuna chi si dedica alla manifestazione ed ai suoi fini solidali: “Oggi si compie, nonostante le difficoltà che hanno portato all’annullamento della 19a edizione della Maratonina di Cremona, il percorso solidale che fin dalla prima edizione l’ha sempre contraddistinta e per il quale, organizzazione, associazioni ed amministrazione si sono sempre attivate con impegno ed entusiasmo. Nonostante le difficoltà gli organizzatori hanno portato a termine la missione che si erano prefissati a cui, come sempre, vogliamo dare il giusto e dovuto spazio”.

A prendere la parola è stato poi Michel Solzi:Ci rivediamo in questa sala dopo 6 mesi, dal giorno della comunicazione ufficiale dell’annullamento dellla 19a edizione a causa della pandemia che ha colpito duramente la nostra città ed il mondo intero. La prossima edizione la 20a, è già stata programmata per la domenica della terza settimana di ottobre 2021, nella speranza che la situazione è le norme in vigore ne permettano il suo regolare svolgimento. Ad oggi, non possiamo che confermare la bontà della scelta che, non senza grande dispiacere, eravamo stati costretti a prendere a tutela della salute della comunità ancor prima per il rispetto delle prescrizioni imposte dal governo.

Oggi siamo qui per portare, come ogni edizione, il nostro contributo solidale. La scelta di devolverlo alla ‘Borsa di Sant’Omobono’ è stata una proposta che io stesso ho formulato e che è apprezzata da tutti i soci del Cremona Runner che colgo l’occasione di ringraziare per il supporto dato in questo anno difficile. E’ stato un ulteriore segnale di solidarietà concreto, verso la nostra città e dei suoi cittadini che si trovano in difficoltà e di questo siamo orgogliosi. Colgo l’occasione di augurare a tutti un sereno Natale nella speranza di poter finalmente avviarci ad una definitiva ripresa”.

Michel Solzi ha anche esposto una iniziativa in collaborazione con l’assessorato dello sport che dovrebbe vedere la luce la prossima estate: “Stiamo pensando, in collaborazione con l’assessorato dello sport nel mese di giugno 2020, di organizzare in piazza Duomo, il cuore della nostra città, una gara agonistica serale di salto con l’asta. Un momento di aggregazione e di sport per grandi e piccoli che possa rappresentare un punto di ripartenza, di condivisione e di rinascita dello sport”.

 

A chiusura dell’incontro è il Vescovo di Cremona Napolioni a prendere la parola: “La maratona è una corsa che porta ad un traguardo, ed è una metafora che si presta bene anche per rappresentare i valori della solidarietà. Correre insieme verso il traguardo senza perdere di vista chi fatica a tenere il passo, chi è in difficoltà ed ha bisogno di aiuto.

Cremona questa ‘maratona della solidarietà’ l’ha nel DNA, come la figura del suo patrono, fa parte della sua cultura e della sua sensibilità. Questo permette di poter mettere in campo delle risorse a tutela delle persone e delle famiglie più bisognose e più fragili, per fronteggiare una povertà crescente difficile da gestire ma anche da accettare per chi la subisce. Solidarietà vuole essere anche un messaggio per i giovani, perché possano affrontare un futuro quanto mai incerto con coraggio e fiducia”.

In chiusura è ancora Michel Solzi a prendere la parola per lanciare un’importante e sentita proposta a tutti i runner cremonesi: “Sarebbe molto bello se per le feste di Natale i moltissimi runner cremonesi, che loro malgrado non hanno potuto correre questa edizione della maratonina, devolvano il prezzo dell’iscrizione alla ‘Borsa di Sant’Omobono. Sarebbe un gesto bellissimo”.

È possibile contribuire alle iniziative della Caritas diocesana e alla “Borsa di Sant’Omobono” con versamento:

* su conto corrente postale n° [68 411 503](tel:68%20411%20503)

* su conto corrente bancario Iban IT 57 H [05156 11400](tel:05156%2011400) CC054 0005161

intestati a Fondazione San Facio Onlus e indicando la causale “Borsa di sant’Omobono”.

Oppure rivolgendosi all’Ufficio Caritas di via Stenico 2 B, a Cremona.i

485 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria