Venerdì, 23 aprile 2021 - ore 01.18

PUNTO CREMONESE: Strizzolo e Carnesecchi blindano la vittoria a Cosenza

Una Cremonese non bella, ma determinata fa bottino pieno a Cosenza mettendo un altro tassello importante per la salvezza

| Scritto da Redazione
PUNTO CREMONESE: Strizzolo e Carnesecchi blindano la vittoria a Cosenza

 

32a GIORNATA Campionato Serie B 2020/21

Lunedì 05 aprile, ore 15, Stadio "San Vito-Gigi Marulla" Cosenza

COSENZA-CREMONESE 0-1 (0-1)

RETI: 41' Strizzolo (Cr) 

 

COSENZA 3-4-1-2: Falcone; Tiritiello (86’ Bouah), Idda, Legittimo  (71′ Bahlouli), Corsi, Sciaudone, Kone (71′ Sueva), Crecco, Tremolada (76’ Sacko), Trotta, Gliozzi (46’ Carretta).

 A disposizione: Matosevic, Saracco, Bahlouli, Carretta, Sacko, Bouah, Schiavi, Vera, Antzoulas, Sueva.

Allenatore: Occhiuzzi

CREMONESE 4-3-3: Carnesecchi; Fiordaliso, Bianchetti, Terranova (46’ Ravanelli), Zortea; Bartolomei (61’ Baez), Castagnetti, Gustafson; Valzania (67’ Nardi), Strizzolo (67’ Ciofani), Gaetano (77’ Bonaiuto).

A disposizione: Alfonso, Volpe, Fornasier, Colombo, Ciofani, Buonaiuto, Ceravolo, Crescenzi, Ravanelli, Nardi, Baez, Celar.

Allenatore: Pecchia

 

Arbitro: Pezzuto di Lecce.

Assistenti di linea: Pagnotta di Nocera  e Yoshikawa di Roma, quarto uomo Robilotta di Sala Consilina.

 

AMMONITI: Corsi (Cs), Gustafson, Ciofani (Cr)

ANGOLI: 7-7

RECUPERO: 1′; 4’

 

Pecchia a sorpresa lascia in panchina, Bonaiuto, Ciofani, Ravanelli e l’ex Baez, schierando il rientrante Terranova, Gustafson, Bartolomei e Strizzolo.

Il Cosenza schiera la coppia d’attacco Tremolada-Gliozzi, mentre l’ex Carretta parte dalla panchina.

 

PRIMO TEMPO:

 

La Cremonese come sempre cerca di imporsi fin da subito con pressing ed azioni in velocità, ma il Cosenza non sembra voler stare al gioco e già al 3° minuto Carnesecchi è costretto ad un’uscita di piede per rimediare ad un retropassaggio azzardato di Terranova.

La difesa grigiorossa sbanda pericolosamente quando in due minuti rischia di capitolare: al 4° Gliozzi che impegna in in una parata a terra Carnesecchi, subito dopo Tremolada serve ancora Gliozzi che calcia in porta, Carnesecchi para ma non trattiene e la palla finisce sul palo e poi in angolo.

Il Cosenza lascia ampi spazi di manovra ai grigiorossi, che però sono molto imprecisi nei passaggi, errori da cui nascono contropiedi molto pericolosi da parte dei padroni di casa.

Al 13° finalmente si vede la Cremo in area calabrese con Valzania, che su assist di Bartolomei  impegna l’estremo difensore cosentino. 5’ minuti dopo Gaetano serve Gustafson che a tu per tu con Falcone si fa ipnotizzare e spreca una favorevolissima occasione.

Tocca ai padroni di casa pungere con il solito Gliozzi che di testa, su assist di Crecco, impegna Carnesecchi.

25' Cross di Crecco, a centro area incorna Gliozzi schiacciando palla a terra ma Carnesecchi è bravissimo e blocca palla con grande sicurezza, non era semplice

La Cremonese sembra aver preso le misure sugli avversari e manda al tiro per due volte consecutive Gustafson a cui va il merito di farsi trovare pronto, ma il demerito di mancare di determinazione, graziando 2 volte Falcone.

41' GOL CREMONESE Gaetano viene servito sulla fascia destra controlla di tacco, elude l’avversario si porta in area avversaria e serva al limite dell’area piccola Strizzolo che anticipa il suo marcatore e batte Falcone per l’1-0. 

Il Cosenza accusa il colpo, dopo un buon inizio di gara si ritrova in svantaggio allo scadere del tempo.





SECONDO TEMPO:

Pecchia inserisce Ravanelli al posto di Terranova, mentre Occhiuti toglie il pericolosissimo Gliozzi ed inserisce l’ex Carretta.

Dopo una conclusione di Gustafson servito da Gaetano con tiro che finisce in angolo complice una deviazione di un difensore, il Cosenza guadagna metri e spazi, complice una Cremonese che non riesce a fare un filtro efficace a centrocampo.

Carnesecchi è in gran forma e lo si vede anche al 14' quando prima devia un cross di Corsi e sull'angolo dice no al gran colpo di testa di Tiritiello. 

Comincia la girandola dei cambi per le due squadre: il Cosenza comincia a sentire la stanchezza del doppio impegno in pochi giorni mentre la Cremonese cerca di mantenere costante il livello di energie ed attenzione in campo.

Sull’ultima azione di gioco prima di essere sostituito al 21' Valzania serve Gaetano che viene anticipato di un soffio da Falcone.

Le squadre si allungano sempre di più, le giocate appaiono come fiammate, la Cremonese oramai cerca solo di controllare ed uscire con qualche contropiede, mentre il Cosenza attacca a testa bassa, lasciando ampi spazi per i grigiorossi.

Come al 24' quando un lancio scavalca e prende in contropiede la difesa calabrese e trova Nardi defilato sul lato destro dell’area del Cosenza, il tiro viene deviato da un attento Falcone.

Al 40' poco ci manca che un passaggio sbagliato dello stesso Nardi fuori area metta in condizione i padroni di casa, ma per fortuna guadagnano solo un angolo.

Al 44' è la dea bendata che ci mette una pezza quando da una punizione per il Cosenza la palla arriva in area a Tiritiello che spedisce la palla sulla traversa.

Un minuto dopo con il Cosenza riversato nell’area grigiorossa, Bahlouli perde palla sul contrasto con Baez che  parte in contropiede con Buonaiuto che chiude il triangolo con l’uruguaiano. Incredibile l’errore di quest’ultimo che  a pochi metri dalla porta spara alto.

L’arbitro concede 4’ di recupero, un Cosenza sfinito, e sfortunato, rischia di subire il 2-0 ad opera di Castagnetti che servito da Baez all’altezza del dischetto tira in porta, la palla viene deviata da Falcone e finisce sulla traversa.

 

La partita finisce con la vittoria della Cremonese, una gara difficile contro un avversario ostico, che diciamocelo non avrebbe demeritato il pareggio, tanto quanto la Cremonese ha meritato la vittoria. Ai grigiorossi il merito di averci creduto e di aver lottato per un risultato importantissimo in ottica salvezza.

Sabato allo Zini arriva il Pordenone, che in settimana ha esonerato Tesser,  e che oggi ha vinto 3-0 sull'Entella, per una partita che potrebbe attraverso una vittoria, aprire nuove soluzioni a questo campionato per i grigiorossi. Certo non è semplice ma puntare ad un obbiettivo che sembrava fin dall'inizio il vero target della stagione non può che aiutare a dare il massimo nelle giornate che restano da giocare.

Tra i grigiorossi da segnalare le prestazioni di Carnesecchi in primis, a lui si deve gran merito di questa vittoria, ma anche a Gaetano e Strizzolo che ha saputo farsi trovare al posto giusto nel momento giusto per mettere dentro il sesto centro stagionale.

Sottotono Bartolomei forse in una posizione, laterale destro, non sua. Positivo il rientro di Terranova che però ha accusato il lungo periodo di stop ed è stato giustamente sostituito dopo il primo tempo. Certo è che giocare ad una sola vera punta penalizza giocatori come Ciofani e Colombo che avrebbero bisogno di trovare continuità in campo, ma per ora i risultati danno ragione al mister. 

 



-Gazzaniga Daniele_

237 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria