Lunedì, 01 giugno 2020 - ore 15.04

Parco Oglio Nord.Pdl e Lega usano la rassegna Enogastronomica come vetrina elettorale

| Scritto da Redazione
Parco Oglio Nord.Pdl e Lega usano la rassegna Enogastronomica come vetrina elettorale

BARBONI E ALLONI (PD): “LEGA E PDL USANO LA RASSEGNA ENOGASTRONOMICA COME VETRINA ELETTORALE”
“Lega e Pdl approfittano di un evento importante per il territorio del Parco Oglio Nord e lo usano come vetrina elettorale”. Sono categorici Mario Barboni e Agostino Alloni sulla vicenda che sta coinvolgendo il Parco Oglio Nord dove, per l’inaugurazione della manifestazione ‘I saperi e i sapori del fiume - 8° Rassegna Enogastronomica della valle dell'Oglio’, che si terrà sabato 24 novembre a Torre Pallavicina, sono stati invitati tre consiglieri regionali leghisti e un consigliere provinciale bresciano del Pdl.
“Perché invitare tre consiglieri regionali della Lega quando ne bastava uno? – si chiedono Barboni e Alloni – Avrebbe titolo di presenziare solo Giosuè Frosio che è presidente della Commissione Ambiente del Consiglio regionale. Ma che ci fanno anche Daniele Belotti, che non è più assessore regionale, e Roberto Pedretti, che è sempre stato solo un consigliere regionale? E in rappresentanza della provincia bresciana viene invitato non un assessore, ma un consigliere, naturalmente in quota Pdl”, aggiungono i due esponenti del Pd.
“Dopo che nel consiglio di amministrazione del Parco non è stato eletto nemmeno un rappresentante del centrosinistra, Lega e Pdl pensano di utilizzare un evento importante per i nostri territori come vetrina per la loro campagna elettorale. E il consiglio di amministrazione, in questo modo, restituisce il favore agli stessi partiti di maggioranza”, chiosano Barboni e Alloni.

Milano, 19 novembre 2012
Ufficio Stampa PD
Consiglio regionale della Lombardia

649 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Alberti (M5S): La Lombardia fa fare test sierologici anti COVID-19 a laboratori privati senza limite di prezzo, ennesimo regalo alla sanità privata

Alberti (M5S): La Lombardia fa fare test sierologici anti COVID-19 a laboratori privati senza limite di prezzo, ennesimo regalo alla sanità privata

Con la prossima delibera di Regione Lombardia le strutture sanitarie private regionali potranno effettuare ogni tipo di test sierologici anti COVID-19, purché accreditati e riconosciuti dalla Regione. La lista sarà disponibile a breve a breve e tutti i test saranno a pagamento e senza che sia stabilito un tetto massimo di prezzo.