Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 22.01

Brescia - Sito UNESCO, 2 rappresentanti del comune a Spoleto

Dopo i festeggiamenti che si sono svolti a Brescia per i cinque anni di iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, lo svelamento della targa in Santa Giulia e una straordinaria rappresentazione dell’Adelchi manzoniano nel suggestivo Teatro Romano, lo staff dei Longobardi di Brescia si è spostato il 2 e 3 luglio a Spoleto

| Scritto da Redazione
Brescia - Sito UNESCO, 2 rappresentanti del comune a Spoleto

Dopo i festeggiamenti che si sono svolti a Brescia per i cinque anni di iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, lo svelamento della targa in Santa Giulia e una straordinaria rappresentazione dell’Adelchi manzoniano nel suggestivo Teatro Romano, lo staff dei Longobardi di Brescia si è spostato il 2 e 3 luglio a Spoleto.

Qui ha avuto luogo una riunione tecnica di programmazione delle attività valide per tutto il sito (Cividale del Friuli, Brescia, Castelseprio, Spoleto, Campello sul Clitunno, Benevento e Monte Sant’Angelo) e, contestualmente, si è tenuta la premiazione di una caccia al tesoro a tema longobardo, dedicata a bambini e adolescenti, alla presenza del presidente di Italia Langobardorum Stefano Balloch e dell’assessore alla Cultura del Comune di Spoleto Gianni Quaranta, in passato vincitore del premio Oscar.

Il programma delle iniziative si è concluso con la visione dello spettacolo teatrale “’A città ‘e Pulecenella” presso il carcere di Majano, inserito nel cartellone del Festival dei Due Mondi, al quale hanno partecipato numerosi attori detenuti. La pièce è stata realizzata grazie alle attività di partenariato con la rete di Italia Langobardorum.

“Continuiamo il percorso di valorizzazione culturale e turistica della nostra splendida città e del sito Unesco dei Longobardi in Italia che unisce realtà tanto diverse e lontane grazie all’entusiasmo, alla professionalità e al grande lavoro di squadra di tutti. I riconoscimenti sempre maggiori che il nostro giovane sito ottiene sono la prova che stiamo andando nella direzione giusta, e che dobbiamo proseguire con decisione”, afferma il consigliere comunale Tommaso Gaglia, delegato a rappresentare il Comune di Brescia nel consiglio di amministrazione del sito Unesco, presente a Spoleto in rappresentanza dell’amministrazione comunale. “È stato emozionante rivivere con colleghi e amici dei sette luoghi che compongono il sito Unesco le emozioni che abbiamo avuto il privilegio di provare cinque anni fa. L’affiatamento e l’intraprendenza continuano ancora ad animare le nostre azioni di rete, che stanno diventando un esempio per i siti seriali iscritti nella Whl dell’Unesco” commenta Francesca Morandini, che con la collega di Spoleto coordina i progetti per Italia Langobardorum

599 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria