Martedì, 21 maggio 2019 - ore 21.36

Emergenza Climatica: la nostra classe dirigente se ne è accorta?

Nel Regno Unito la Camera dei Comuni dichiara l’Emergenza Climatica. E da noi?

| Scritto da Redazione
Emergenza Climatica: la nostra classe dirigente se ne è accorta?

Il leader laburista Corbyn ha presentato una mozione per chiedere la dichiarazione di emergenza climatica e ambientale a livello nazionale. I parlamentari conservatori non si sono opposti, quindi la mozione è stata approvata il 1 maggio.

La mozione prevede l’adozione di misure urgenti per una riconversione ecologica dell’economia, coinvolgendo anche settori come i trasporti e l’agricoltura.

Corbyn ha ribadito la necessità di mettere in moto azioni significative da parte dei parlamenti e dei governi di tutto il mondo, e il suo invito a dire chiaro e tondo a Trump che anche gli USA devono fare la loro parte è stato accolto dal Ministro dell’Ambiente. Gove, infatti, dovrà incontrare proprio Trump, ed è intenzionato a far presente che gli USA sono il paese che più inquina al mondo.

Corbyn, nel ribadire quelli che sono gli obiettivi del Labour sul tema dei cambiamenti climatici, dice anche che non è possibile aspettare di essere al governo per innescare il cambiamento: bisogna partire fin da subito.

In Italia, invece, di concreto cosa stanno facendo parlamentari e Ministri? Il dibattito pubblico è dominato da ben altri temi, dai litigi all’interno della maggioranza. Nella giornata di giovedì 2 maggio, sull’onda dell’iniziativa del Regno Unito, è nata una campagna di sensibilizzazione social: con l’hashtag #EmergenzaClimatica si vuole sensibilizzare ulteriormente la cittadinanza sul tema dei cambiamenti climatici, e l’invito è quello di rivolgersi ai propri politici di riferimento per chiedere cosa hanno intenzione di fare, nel concreto, per il futuro dei nostri figli.

- Barbara Gamba -

232 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria