Giovedì, 19 settembre 2019 - ore 23.35

Pesticidi, dal Parlamento un primo passo verso un'agricoltura sostenibile

Alla Camera è stata approvata all'unanimità una mozione che chiede la limitazione dell'utilizzo dei pesticidi

| Scritto da Redazione
Pesticidi, dal Parlamento un primo passo verso un'agricoltura sostenibile

In Italia vengono utilizzate annualmente 130.000 tonnellate di pesticidi che contengo 400 sostanze diverse, con tutte le conseguenze negative del caso a livello di contaminazione degli habitat, del suolo, delle acque e del cibo che utilizziamo ogni giorno.

Ora si vede un primo spiraglio verso una limitazione d’uso di queste sostanze: il 26/02/2019 alla Camera è stata approvata, all’unanimità, una mozione che chiede al Governo di limitare l’utilizzo di pesticidi in agricoltura al fine di assicurare un alto livello di protezione della salute umana, animale e degli ecosistemi. Tale mozione include anche le richieste avanzate da associazioni ambientaliste, come  Legambiente e gruppi di attivisti, che avevano raccolto circa 30.000 firme a sostegno di una petizione finalizzata alla tutela delle persone che vivono nelle zone agricole).

Angelo Gentili, responsabile settore Agricoltura di Legambiente, dichiara:

“Per la prima volta viene preso in considerazione in un atto parlamentare, come più volte sollecitato da Legambiente, il rischio legato al multiresiduo, cioè la possibilità, ammessa per legge, di avere in uno stesso prodotto agricolo fino a 10-20 residui diversi di molecole pericolose di sintesi che potrebbero avere effetti sinergici negativi. Si impegna il governo a rivedere il piano di azione nazionale sull’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari per ridurre fortemente rischi e impatti dei pesticidi sulla salute umana e sull’ambiente. Viene richiesto un più attento e puntuale monitoraggio a tutela delle acque, un aumento dei controlli relativi ai fitofarmaci e al glifosato in particolare. Viene introdotto l’obbligo di avvisare i residenti prima di ogni trattamento chimico e a rispettare le distanze di sicurezza per tutelare la salute dei cittadini minacciati dalle monoculture. Viene sollecitata con decisione un’azione a livello europeo per tutelare maggiormente le api, sempre più a rischio, rispetto all’utilizzo di neonicotinoidi”.

“Una serie di impegni molto significativi che danno un forte scossone al perpetuarsi di un modello di agricoltura intensiva con carichi molto pesanti a livello chimico, oltre che energetico. Valorizzando al tempo stesso l’agricoltura biologica intrecciata con il Made in Italy e rispondendo sia alle forti richieste dei consumatori, che pretendono prodotti più sani, che alla sfida epocale della febbre del Pianeta.”

Speriamo che questa mozione venga rapidamente presa in considerazione dal Governo, e che venga recepita senza stravolgimenti.

- Barbara Gamba -

In allegato: il testo della mozione.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

395 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria