Martedì, 14 luglio 2020 - ore 06.22

Cremona News » Angolo Dialetto

IL DIALETTO, SEGNO IDENTITARIO PRIMARIO Agostino Melega (Cremona)

L’esperienza attraversata presso Auser Cremona, con l’attivazione e la cura per tre anni consecutivi di corsi di “Dialettologia d’arte”, mi ha offerto la possibilità di alcune riflessioni sui dialetti nativi e sulle varianti elocutive che il tempo parzialmente ha cristallizzato e che continua a cristallizzare, andando poi ad assumere una varietà di forme nuove in una dinamica storica evolutiva.

LE CONTE MAGICHE | Agostino Melega (Cremona)

Nei dialetti italiani sono presenti alcune reliquie linguistiche particolari e curiose, che qui andremo a “spigolare” e a definire “conte magiche”. Esse sono le formule o filastrocche usate nei “preliminari di scelta”, messi in atto dai bambini all’inizio dei loro giochi.

El nimàal, el salàm e ‘l cudeghìin di Agostino Melega (Cremona)

Con l’intento di parlare in questi momenti in cui ti va via anche l’appetito, della fama del salame del Torrazzo e dell’animale che ne è il padre e la madre, el ‘nimàal (il maiale), siamo andati a spigolare un dialogo fra le sapide icone linguistiche de “La sposa Berta”

L’INVERNO CANTATO DAL DIALETTO CREMONESE Il Testo proposto da Agostino e Rosella Melega

Nella Sala Conferenze della Società Filodrammatica Cremonese lo scorso Venerdì 10 Gennaio 2020, organizzato dalla SOCIETA’ DANTE ALIGHIERI – COMITATO DI CREMONA, si è tenuto un incontro sul tema L’INVERNO CANTATO DAL DIALETTO CREMONESE. Agostino e Rosella Melega hanno proposto una interessantissima relazione che pubblichiamo integralmente.
Petizioni online
Sondaggi online