Domenica, 17 gennaio 2021 - ore 14.23

Cremona News » Angolo Dialetto

DANTE ALIGHIERI IN DIALETTO CREMONESE (2) | Sergio Marelli

Volendo rendere omaggio alla memoria di Sergio Marelli (1925-1996), appassionato traduttore in dialetto cremonese della “Divina Commedia” di Dante Alighieri, dopo aver riportato la versione del Primo Canto dell’Inferno da lui trascritta in vernacolo urbano, continueremo in tale disamina, portando ora l’attenzione dei lettori sul Terzo Canto della grande opera, riguardante “Il vestibolo d’Inferno”.

ANGOLO DEL DIALETTO CREMONESE (5) | Agostino Melega

LUCIANO DACQUATI, ARTISTA A TUTTO TONDO Nella nostra disamina, siamo giunti ad incontrare Luciano Dacquati, artista della penna e non solo, essendo stato giornalista, scrittore, ricercatore, musicista e cantante.

UNA FAVOLA FATALE | AGOSTINO MELEGA (Cremona)

Per varie volte nel mese di luglio ho trascorso da ragazzo le vacanze con la mia famiglia a Bione, un borgo bresciano posto a seicento metri d’ altezza in val Sabbia.

IL DIALETTO, SEGNO IDENTITARIO PRIMARIO Agostino Melega (Cremona)

L’esperienza attraversata presso Auser Cremona, con l’attivazione e la cura per tre anni consecutivi di corsi di “Dialettologia d’arte”, mi ha offerto la possibilità di alcune riflessioni sui dialetti nativi e sulle varianti elocutive che il tempo parzialmente ha cristallizzato e che continua a cristallizzare, andando poi ad assumere una varietà di forme nuove in una dinamica storica evolutiva.

LE CONTE MAGICHE | Agostino Melega (Cremona)

Nei dialetti italiani sono presenti alcune reliquie linguistiche particolari e curiose, che qui andremo a “spigolare” e a definire “conte magiche”. Esse sono le formule o filastrocche usate nei “preliminari di scelta”, messi in atto dai bambini all’inizio dei loro giochi.

El nimàal, el salàm e ‘l cudeghìin di Agostino Melega (Cremona)

Con l’intento di parlare in questi momenti in cui ti va via anche l’appetito, della fama del salame del Torrazzo e dell’animale che ne è il padre e la madre, el ‘nimàal (il maiale), siamo andati a spigolare un dialogo fra le sapide icone linguistiche de “La sposa Berta”
Petizioni online
Sondaggi online