Domenica, 28 maggio 2017 - ore 10.27

Rubriche News » Pianeta Migranti

Storie di persone e di paesi a cura di Pax Christi Cremona

Pianeta migranti. Giornalisti per i rifugiati.

E’ un progetto di Pax Christi International sostenuto da giornalisti di tutto il mondo che documentano le traversie dei viaggi dei migranti-rifugiati lungo le frontiere e presso i vari posti di blocco. Scopo: conoscere, informare e sollecitare le istituzioni internazionali a mettere in atto risposte responsabili.

Pianeta migranti. La Corte Penale Internazionale sulle violenze contro i migranti in Libia.

La Corte Penale Internazionale sta valutando la possibilità di indagare sui centri di detenzione libici e sui tremendi abusi che vi si compiono. Sono gli stessi centri di detenzione verso cui saranno rimandati i migranti dall’Italia. Che dirà la Corte Internazionale dei respingimenti in un paese dove i diritti umani più elementari sono violati su così larga scala?

Pianeta Migranti. Ong a testa alta.

Dura replica delle ONG alle accuse di collusione con gli scafisti. Accuse-alibi per l’Europa che non vuole intervenire e per quei politici che azzardano dichiarazioni infondate per una manciata di voti. La politica, incapace di affrontare il problema, cerca un capro espiatorio in chi salva le vite in mare per bloccare i flussi dei migranti.

Pianeta migranti. Un viaggio infernale

I trattati in materia di diritti umani e di protezione internazionale sembrano diventati carta straccia. Il polverone sulle Ong colluse con i trafficanti aggiunge un tassello ad un puzzle ormai delineato chiaramente: l’Europa è disposta a fare qualsiasi cosa pur di sigillare le frontiere.

Pianeta Migranti News Letter del 30 aprile 2017

Pianeta Migranti ti ripropone gli ultimi 10 post . Ora gli avversari tentano di ‘buttare a mare le ONG’. Non permettiamolo. Se non si soccorrono, affondano. E’ questo che si vuole? Migranti come vuoti a perdere

Pianeta Migranti. Chi accoglie gli africani?

Mentre in Europa si difendono le frontiere anche a prezzo della morte di migliaia di persone e dei valori fondanti della nostra civiltà, mentre in Italia si fa opera di sciacallaggio sulla pelle dei migranti per un pugno di voti, in Africa si affrontano emergenze ben maggiori.

Pianeta migranti. Di Maio e i soccorsi in mare delle ong

Se non si soccorrono, affondano. E’ questo che si vuole? Migranti come vuoti a perdere. Da inizio anno sono annegate 878 persone. La politica che alza il dito contro chi soccorre in mare ma non muove la mano per fermare i trafficanti aprendo canali legali, viene meno ai suoi compiti.

(Video) Pianeta migranti. Al Jazeera sull’accoglienza ai migranti in Italia

In un video di Al Jazeera, una delle televisioni più viste e autorevoli del mondo, si descrive un’altra storia italiana di integrazione riuscita, in cui tutti, cittadini e rifugiati, hanno tratto vantaggio. Una storia esemplare, che sta facendo il giro del mondo. Il video, postato su Facebook il 16 aprile, ha avuto finora 1 milione e 100mila visualizzazioni.

Pianeta Migranti. ‘Non salire sul tetto del treno, pericolo di morte!’

È la frase, tradotta in cinque lingue, tra cui inglese, francese e arabo, scritta su un volantino dell’Osservatorio Migranti Como (WelCom) che spiega ai migranti il pericolo che corrono sdraiandosi sul tetto di un treno per superare la frontiera. Due recenti casi di migranti folgorati in meno di un mese.

Pianeta Migranti. I 60 anni dell’Europa…chiusa tra i muri.

162 organizzazioni della società civile, hanno scritto ai capi di Stato d’Europa chiedendo dove sono finiti i valori fondativi se l’Europa inseguendo l’ondata dei populismi xenofobi disprezza i diritti umani dei migranti e pur di respingerli favorisce regimi dittatoriali e repressivi.

Pianeta migranti. Accordi UE Sudan. Una follia neocoloniale

Una delegazione del gruppo parlamentare della sinistra europea, ha confermato i pericoli e i costi in termini di violazioni dei diritti umani della cooperazione tra Europa e Sudan per il controllo dei flussi migratori. Intanto, è stato depositato alla Corte europea per i diritti umani l’appello di 5 dei 43 sudanesi rimpatriati forzatamente da Ventimiglia lo scorso agosto senza aver potuto inoltrare richiesta di asilo.

Pianeta Migranti. Costretti a morire per i nostri smartphone.

Vittime del nostro benessere. Sono i congolesi dei lavori forzati nelle miniere di coltan, materia prima dei nostri cellulari. Sono anche i giovani ganesi che poi li riciclano nella più grande discarica africana di rifiuti elettronici alla periferia di Accrà. Ma se congolesi o ganesi provano a fuggire da questo inferno, l’arroganza europea li respinge come clandestini o migranti economici.

Pianeta Migranti. I flussi migratori tra le cause della crisi economica?

Lo pensano in molti. Ma la vera causa sta nel crescere delle disuguaglianze planetarie. Se oggi 8 super ricchi possiedono la ricchezza di 3,6 miliardi di persone, ossia della metà più povera dell’umanità, a costoro non resta che cercare fortuna altrove. I populismi falsano la realtà e imbrogliano l’opinione pubblica.

Pianeta Migranti. Non calpestiamo le persone!

L’immigrazione è un fenomeno complesso. Soluzioni affrettate possono tradire i principi cardine della civiltà giuridica dell’Unione Europea, violando la base democratica sulla quale si fonda la pacifica convivenza di cittadini e cittadine. Il mondo missionario denuncia pratiche illegali e accordi che violano il rispetto della vita di migliaia di migranti.

Pianeta Migranti. Siamo tutti un po’ Trump

In attesa del nuovo ordine esecutivo del presidente americano Trump, proponiamo oggi le considerazioni di padre Camillo Ripamonti, gesuita, direttore del Centro Astalli, il servizio dei gesuiti per i rifugiati in Italia. Le note, scritte in occasione del primo ordine esecutivo e pubblicate sul blog dell’edizione italiana dell’Huffington Post, mettono in luce l’ipocrisia dell’Europa, che si scandalizza per le deprecabili politiche migratorie di Trump, quando ne sta portando avanti da tempo di molto simili.

Pianeta Migranti. Ci rubano le ricchezze e il benessere!

Potrebbero i ‘nostri Suv’ circolare senza il ‘loro’ petrolio? I nostri consumi -dipendenti dal petrolio-, gravano anche sulle spalle degli africani sfruttati dalle nostre multinazionali che, come succede in Congo, impunemente, distruggono l’ambiente e la vita degli abitanti costringendoli a fuggire.

Pianeta migranti. Non ci sono i soldi per l’accoglienza di migranti e rifugiati.

E se ci sono, prima bisogna aiutare gli italiani poi, gli altri. E’ un luogo comune. Intanto i soldi vanno a valanghe alle banche e ai mercati finanziari, non alla gente che ha bisogno. Sentiamo il parere di Piero Cattaneo, coordinatore del gruppo territoriale di Banca Popolare Etica a Cremona che segue queste questioni.

Pianeta Migranti. L’accordo Italia –Libia è vergognoso.

Al Summit della Valletta del 3 febbraio 2017 l’Unione Europea conferma la politica degli accordi per la chiusura delle frontiere. L’Italia asseconda le richieste UE e stipula un vergognoso accordo con la Libia.

Pianeta Migranti. Anche se mi processate aiuterò sempre i profughi

Quando uno Stato non difende i diritti umani è lecito disobbedire? La storia è piena di episodi di obiezione di coscienza a leggi che danneggiano o uccidono le persone. In passato, molti hanno salvato gli ebrei rischiando di persona. Succede ancora oggi nella civile e democratica Europa. Ne è protagonista un contadino.

Pianeta migranti. Il furto delle terre africane obbliga a migrare

Le popolazioni di 13 Paesi africani hanno subito la sottrazione violenta di oltre 20 milioni di ettari di aree fertili ad opera di speculatori finanziari, multinazionali del settore alimentare e imprese di agrocombustibili. Così gli africani rimasti senza terra da coltivare diventano migranti economici.

Pianeta migranti. Fare notizia con la buona notizia.

Tanti i modi per fare buona notizia. Il progetto 'No Stranger Place' dell’Agenzia Onu per i Rifugiati (UNHCR) porta nel cuore dell’Europa storie di amicizia e solidarietà tra stranieri e cittadini europei.

Pianeta migranti. I CIE hanno fallito, perché riaprirli?

Continua il dibattito sulla riorganizzazione dei CIE, centri di identificazione ed espulsione. Molti i dubbi. In passato non hanno risolto i problemi, anzi hanno creato tensioni e difficoltà in quanto facenti funzione di carcere.